PEC: sab-laz@pec.cultura.gov.it e-mail:  sab-laz@cultura.gov.it  tel: (+39) 06 67233716

Soprintendenza archivistica e bibliografica del Lazio

Nuova Pianta di Roma di Giovanni Battista Nolli, Roma 1748 - particolare presso Porto di Ripa Grande


Sede

Dove siamo

L’attuale sede della Soprintendenza archivistica e bibliografica del Lazio si trova a Roma all’interno del Complesso monumentale di San Michele a Ripa Grande.

La realizzazione del Complesso, che si affaccia sul Tevere in prossimità di Porta Portese con un prospetto lungo circa trecentocinquanta metri, si deve inizialmente a papa Innocenzo XI (1676-1689). L’edificio fu concepito come ospizio per accogliere ragazzi abbandonati e poveri vecchi e fu edificato nell’area del porto fluviale di Ripa Grande nel corso di cinquant’anni. Parteciparono al progetto, in più fasi, vari architetti: Carlo Fontana, Nicola Michetti, Ferdinando Fuga, Niccolò Forti. L’ex Ospizio Apostolico di S. Michele fu acquistato dallo Stato nel 1969 per essere adibito a sede di alcuni uffici del Ministero per i beni culturali e ambientali.

La sede della Soprintendenza archivistica e bibliografica del Lazio occupa il settore orientale del Complesso, identificabile nella pianta di Giovanni Battista Nolli (1748) nel corpo di fabbrica n. 1129, descritto in didascalia come “ospizio per le donne invalide” (completato nel 1729).

 

 



Ultimo aggiornamento: 14/02/2024